Cos’è e come funziona la stampa 3D

Spesso quando parlo di stampa 3D e produzione additiva mi capita di notare una certa confusione sul volto del mio interlocutore e quando cerco di spiegare brevemente di cosa si tratta la loro confusione aumenta invece che diminuire. In questo articolo cercherò quindi di esporre in modo chiaro cos’è e come opera una stampante 3D.

La stampa 3D al contrario di come si può pensare non è una tecnologia molto giovane, quest’ultima è nata e si è sviluppata tra il 1980 ed il 1984, ma nonostante ciò solo negli ultimi anni questo nuovo modo di intendere il processo produttivo ha iniziato a farsi spazio nel mondo dell’industria.

Esistono diversi tipi di stampanti 3D che operano in modi totalmente diversi, ma il concetto alla base di questa tecnologia è sempre lo stesso: riprodurre un oggetto fisico partendo da un modello digitale.

Il tipo di stampante 3D più utilizzato è definita FDM (Fused Deposition Modelling) che agisce “sciogliendo” del materiale plastico e ricomponendolo sul piatto di stampa dandogli la forma decisa dall’operatore in base al modello. La maggior parte delle stampanti desktop e ad uso domestico utilizzano questa tecnologia, sia per la sua fruibilità sia per il costo contenuto di elettricità e materiale.

I materiali di stampa utilizzabili con la tecnologia FDM sono diversi e presentano tutti caratteristiche meccaniche ed estetiche diverse (ma di questo ne parleremo in un altro articolo.)

Nonostante alcuni limiti strutturali e temporali (le stampe spesso richiedono un tempo considerevole per essere completate), questa tecnologia è molto versatile ed è ormai utilizzata in diversi ambiti per la produzione di prototipi funzionali o se possibile anche per la produzione in serie.

Dall’industria biomedica a quella dell’automotive, ormai la stampa 3D è parte integrante di moltissimi processi produttivi, con le giuste macchine e il giusto livello di conoscenza e dimestichezza l’unico limite diventa è la creatività dell’operatore.

Spero di aver suscitato la vostra curiosità con questa breve descrizione della stampa 3D, nei prossimi articoli verranno approfonditi i diversi materiali di stampa e i diversi tipi di stampanti utilizzati

Lascia un commento